Bruna è stata colpita da una lama di 10 cm mentre chiudeva il cancello di casa

L’omicidio è avvenuto ieri a Vittoria (Ragusa) in pieno centro. Una donna di 37 anni di origine albanese, Brunilda Halla detta Bruna, è stata raggiunta da un uomo e colpita da diversi colpi di arma da taglio. Bruna lascia il marito e due bimbi, un maschio e una femmina. Tutta ieri si è cercato l’assassino della donna. Il marito al momento dell’efferato omicidio si trovava al lavoro. Il 118, ricevuta una telefonata anonima, è intervenuto sul posto, ma la donna non era più in strada, era in casa ed è morta durante il trasporto in ospedale. Gli inquirenti si sono avvalsi delle telecamere di quartiere per scoprire che ad uccidere Bruna è stato un uomo.

Quanto ripreso dalle telecamere è agghiacciante: un uomo cammina per strada, attraversa, vede la donna e si blocca, torna indietro fa qualche passo e la aggredisce con sette coltellate nella parte alta della schiena, sulle spalle, vicino al collo e poi scappa. Bruna Halla non poteva accorgersi di quanto stava per accaderle, in quanto dava le spalle al suo assassino mentre chiudeva il portone di casa.

Nessun legame tra vittima e carnefice, nessuna vendetta, nessun motivo, si tratta di un momento di follia da parte di un 28enne italiano con problemi psichici, a quanto emerge dalle prime indiscrezioni, “un omicidio casuale“, come lo definisce il procuratore capo di Ragusa, Fabio D’Anna. L’uomo ha confessato il delitto ed ha permesso di ritrovare l’arma: un coltello di dieci centimetri.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock


X Factor 2022, è ufficiale: Dargen D’Amico sarà il terzo giudice dopo Fedez e Ambra. Rkomi quarto nome? Francesca Michielin e Victoria Cabello in lizza per la conduzione (VIDEO)

Addio a Ray Liotta, l’attore aveva 67 anni