Attraverso una lunga video chiamata, il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha parlato con le star cinematografiche Mila Kunis e Ashton Kutcher per ringraziarli personalmente e coordinare in modo efficace e mirato i fondi da loro raccolti. 

Mila Kunis è stata candidata all’Oscar per ‘Il Cigno Nero’ ed è conosciuta per commedie di grande successo come ‘Bad Moms’ e ‘Ted’, mentre il compagno Ashton Kutcher ha recitato in film come ‘Jobs’, ‘Notte brava a Las Vegas’, ‘The Guardian’.

La coppia più bella di Hollywood è intervenuta tempestivamente, appena iniziata la guerra tra Russia e Ucraina, per aiutare le vittime ucraine attraverso un’incredibile raccolta di fondi che ha raggiunto i 35 milioni di dollari.

Zelensky ha postato le foto di questa video chiamata, ringraziando Mila e Ashton per “Ispirare il mondo”. Ecco cosa ha scritto nel suo post il presidente Zelensky:

“Ashton Kutcher e Mila Kunis nata a Chernivtsi sono stati tra i primi soccorritori al nostro dolore e hanno già raccolto 35 milioni di dollari per aiutare i rifugiati dall’Ucraina. Sorpreso da quanto sono profondi e da quanto sono seri. Un vero modello da seguire”.

Mila Kunis è nata in Ucraina nel 1983 a Kiev quando ancora Kiev era territorio appartenente all’unione sovietica. Mila si trasferì in America all’età di sette anni andando subito a vivere a Los Angeles, seguendo suo padre, ingegnere meccanico e sua madre, insegnante di fisica. A nove anni venne notata da un’agente dello spettacolo e cominciò a lavorare in varie produzioni televisive e cinematografiche.

Oggi Mila Kunis può davvero essere fiera di avere aiutato in modo straordinario il suo paese di origine in un momento così drammatico. 

Segui OA Plus Viaggi su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com


Bimba ucraina di 5 anni investita da un’auto e uccisa sul colpo: era appena arrivata in Italia in fuga dalla guerra

Andy Warhol, ritratto di Marilyn Monroe all’asta: la cifra è da record!