Il Papa è, in fondo, un essere umano, e, in quanto tale, spesso può sbagliare, il problema è che i suoi errori tendono a non essere mai perdonati ed è quello che sta succedendo in queste ore per una gaffe occorsa nei riguardi di un ragazzo autistico con cui si è messo in collegamento telefonico, dopo che il ragazzo gli aveva scritto una lettera e a cui, il Papa, ha promesso di inviare la sua “papalina”.

Durante la chiacchierata con la famiglia di Caravaggio, comune che si trova in provincia di Bergamo, una delle zone più devastate dal coronavirus, il Papa, a causa del disagio per essere stato apostrofato come “Santo”, ha risposto con una battuta che ha fatto sgranare gli occhi della madre del ragazzo: «allora ci rivedremo all’inferno».

A quel punto, la signora, gli ha confermato che magari all’inferno ci sarebbero andati tutti loro, ma lui no, continuando a dare voce all’idea espressa poco prima. Il video, ovviamente, è diventato virale e sta facendo parlare tutto il web. La battuta può forse essere poco felice, ma, non c’è dubbio che sia nata in maniera del tutto spontanea e da uomo quale Papa Francesco resta, e questa peculiarità non può che avvicinarlo sempre di più al popolo che lo apprezza esattamente per l’idea che esprime, ovvero quella di essere “uno di noi”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: screenshot da video youtube

TAG:
gaffe Papa Francesco ragazzo autistico

ultimo aggiornamento: 07-05-2020


Lady Gaga: “Chromatica uscirà il 29 maggio”

Coronavirus, cos’è la sanificazione degli ambienti? Ecco come funziona