L’arcipelago delle Canarie si trasforma in un palcoscenico per rievocare i momenti storici più caratteristici che hanno visto le isole come protagoniste del passato. Un modo accattivante di vivere questi territori per conoscerne a fondo la cultura e le tradizioni

Le Isole Canarie hanno radici epiche, qui sono accaduti fatti di primaria importanza non soltanto per gli abitanti delle isole ma più in generale per la storia del mondo occidentale. Sono state una risorsa e un approdo sicuro alla navigazione verso l’America e verso il Sud del continente africano. Luoghi di passaggio che riportano ancora oggi i segni del tempo.

La partenza di Cristoforo Colombo, Ammiraglio del Mar Oceano

Dal porto di San Sebastián de La Gomera è partito Cristoforo Colombo alla volta del Nuovo Mondo nel 1492. Questo evento è celebrato ogni anno nel mese di settembre in occasione delle celebrazioni colombiane. Mostre, concerti, conferenze, eventi teatrali e sportivi commemorano la partenza del genovese, a cui fu dato il titolo di Ammiraglio del Mar Oceano. Qui sono state rifornite le caravelle ed è stata raccolta l’acqua per battezzare l’America.

Le Isole Canarie svolsero un ruolo fondamentale nel viaggio di Colombo verso il nuovo mondo. Oltre ad essere l’ultimo porto europeo da dove salparono le caravelle, furono un punto di approvvigionamento in tutti i sensi, infatti la ricchezza naturale delle isole, la qualità dell’acqua potabile e la calorosa accoglienza dei suoi abitanti indussero la spedizione a fermarsi per varie settimane per recuperare energie prima di intraprendere la traversata oceanica.

Pirati, vascelli e battaglie epiche

Le Fiestas de la Naval de Las Palmas de Gran Canaria, si tengono a giugno e rievocano l’espulsione di 8.000 pirati e 70 navi giunte alla conquista dell’isola di Gran Canaria e dell’intero arcipelago nel 1599, a guidare l’assalto era stato l’ammiraglio e corsaro olandese, Pieter van der Does. L’assedio e la riconquista della città sono raffigurati con grande partecipazione attorno al Castillo de Mata, testimone dell’ultima grande battaglia. La fortezza è ancora oggi integra e visitabile, contiene delle esposizioni e si trova nel quartiere di Triana di Las Palmas de Gran Canaria.

Succede anche a Santa Cruz de Tenerife, dove le truppe spagnole scendono in piazza a luglio per affrontare l’ammiraglio Horacio Nelson e la marina britannica, attraverso un’attenta messa in scena storica negli stessi luoghi dove oltre due secoli fa, nel 1797, il soldato britannico perse un braccio. Uno spettacolo che si può godere nei dintorni del Castello di San Juan Bautista intorno al 25 luglio.

Il Día del Corsario, a La Palma, si celebra in agosto per commemorare l’espulsione di François Le Clerc, detto Pie de Palo il primo pirata dell’era moderna ad avere una “gamba di legno”, che assediò e distrusse Santa Cruz de La Palma per una settimana nel 1553. Oggi, gli abitanti della Isla Bonita, si riuniscono nelle strade della capitale per ricreare fedelmente la battaglia in diverse parti della città, come la Plaza de Santo Domingo o il Castello di Santa Catalina. Un momento molto divertente da vivere anche con i bambini e i ragazzi, per entrare nella storia indossando i panni dei pirati.

La Librea de Valle Guerra a Tenerife è una delle principali rievocazioni storiche in onore della Madonna del Rosario; è stata dichiarata Bene di Interesse Culturale e fa parte dei Patrimoni Immateriali dell’Umanità della Spagna. Si svolge ogni anno il sabato più vicino al giorno del Rosario, ovvero il 7 ottobre. Si tiene per commemorare la più grande battaglia navale della storia moderna e la vittoria della Lega Santa sui Turchi nella Battaglia di Lepanto (1571). È costituito da due eventi: la sfilata delle barche e la battaglia navale.

Fuerteventura era un’isola ambita dai pirati espulsi dalla marina britannica dopo le battaglie di El Cuchillete e Tamasite, nel 1740. Gli abitanti di Tuineje sconfissero i corsari inglesi armati di soli bastoni e pietre. Questa cittadina commemora con orgoglio questi eventi ogni anno, nel mese di ottobre, con rappresentazioni durante le Fiestas de San Miguel.

Segui OA Plus Viaggi su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Ufficio Stampa Isole Canarie

 

 

TAG:
Canarie Canarie Cristoforo Colombo Cristoforo colombo

ultimo aggiornamento: 03-05-2022


All’ospedale per il male al ginocchio, il medico: “E’ una frattura”. Ma è un tumore e muore a 20 anni dopo l’amputazione della gamba. Medico condannato per omicidio colposo

Scoprendo l’Italia, tour della Calabria on the road