Ha ceduto, improvvisamente, un costone di roccia in cima al quale si trova il cimitero del borgo. Sulla stessa parete erano in corso lavori di consolidamento. Centinaia le bare finite in mare

Bare precipitate in mare 

Circa 200 bare sono precipitate, nel pomeriggio di oggi, in mare in seguito a una frana che ha danneggiato il cimitero di Camogli, in provincia di Genova. A crollare è stata la porzione di falesia in cima alla quale si trova il camposanto del borgo nel Levante ligure. Sul posto, via terra e via mare, sono giunte le squadre dei vigili del fuoco (da Genova e da Rapallo), quelle dei sommozzatori e quelle del personale della Protezione Civile, nel tentativo di mettere in sicurezza l’area e cominciare il recupero delle salme disperse.

Secondo quanto dichiarato dal sindaco di Camogli, Francesco Olivari, da alcuni giorni erano in corso lavori di consolidamento sulla parete di roccia precipitata perché erano stati avvertiti movimenti del terreno. Le mareggiate dei giorni scorsi hanno dato il colpo di grazia erodendo il terreno in profondità.

Subito dopo il crollo la Guardia Costiera ha collocato delle barriere in mare per evitare il disperdersi del materiale

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: FB Regione Liguria

 

TAG:
Camogli cimitero Camogli frana

ultimo aggiornamento: 23-02-2021


Rubrica, JazZONE. Paolo Fresu, Sara Dufour, Amanda Tosoff, Cande y Paulo, Julio Secchin

Borrell: sanzioni per militari golpisti birmani