Oggi, 14 dicembre, l’artista più imprevedibile e radicale della scena italiana Vinicio Capossela compie 55 anni. Contaminazione, tradizione e innovazione sono le parole chiave per descrivere la sua continua ricerca personale e musicale. Negli anni ha saputo coniugare cultura popolare e riferimenti estremamente colti, passando da Michelangelo a Matteo Salvatore, dal liscio della Banda della Posta all’Odissea e poi Tom Waits, il jazz, il rebetiko, il Bestiario Musicale, ma anche la trap (ha collaborato con Young Signorino).

Il cantante, nato ad Hannover, in Germania, da genitori originari dell’Irpinia, arriva in Italia da bambino e si stabilisce con la famiglia in provincia di Reggio Emilia. Si appassiona alla musica e inizia la sua carriera artistica ottenendo positivi riscontri sin dalle prime canzoni sia al Premio Tenco che al Premio Città di Recanati (ora Musicultura).

Nella sua visione artistica non ci sono solo semplici canzoni, ma soprattutto progetti molto articolati, composti da concerti ad hoc, scelte di un repertorio selezionatissimo, collaborazioni di spessore (Marc Ribot, Daniele Sepe, Massimo Zamboni, Teho Teardo, Alfio Antico, Paolo Fresu, Ares Tavolazzi, Mario Brunello, Taketo Gohara), romanzi (ha scritto 4 libri) e festival innovativi (Sponz Fest).

 

Nel corso della sua carriera ha vinto parecchi premi e riconoscimenti ed è uno degli artisti che si è aggiudicato più Targhe Tenco: “All’una e trentacinque circa” migliore opera prima nel 1991, “Canzoni a manovella” miglior album del 2001, “Ovunque proteggi” miglior album del 2006, “Marinai, profeti e balene” miglior album del 2011 e “Ballate per uomini e bestie” miglior album del 2019, e poi il Premio Lunezia della Critica 2006, il Premio Fernanda Pivano 2007, il Premio Piero Ciampi 2008, il Premio Amnesty Italia 2009 con il brano “Lettere di soldati” e il Premio De André alla carriera.

PLAYLIST | CAPOSSELA 55

Nella playlist CAPOSSELA 55 le canzoni tratte dai suoi progetti più importanti e significativi, le sue canzoni più note in versione live, cover (di brani di Piero Ciampi, Vladimir Visotzky, Mercedes Sosa, Francesco Guccini) e qualche collaborazione (Banda della Posta, Philippe Eidel, Saluti da Saturno). Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


E’ guerra aperta tra Luciana Littizzetto e Wanda Nara: “Sessista io? Ad ogni azione una reazione, punto”

“L’Italia rinasce con un fiore”: Conte presenta la campagna di vaccinazione anti Covid (VIDEO)