Il 44enne britannico Michael Downer si trovava in vacanza con i suoi 3 figli di 8, 9 e 12 anni, in un tour di cinque isole delle Bahamas che prevedeva anche il bagno in laguna Compass Cay in compagnia degli squali nutrice.

L’uomo dopo aver visto della gente nuotare beatamente assieme agli squali, ha incoraggiato i figli a scendere in acqua, ma non aveva previsto che quella era l’ora della ‘pappa’. Qualcuno ha iniziato infatti a gettare del cibo in acqua e gli squali all’improvviso hanno attaccato alle gambe il figlio di 8 anni del signor Downer, Finley.

Udite le urla strazianti del bimbo e vista la pozza di sangue nel mare, la sorellina di appena 12 anni è riuscita a trarlo in salvo, ma i brandelli di carne che pendevano dalle gambe del bimbo non dicevano nulla di buono.

Il padre che aveva le possibilità di pagare un aereo privato, è riuscito a far trasportare d’urgenza il bimbo in ospedale. Finley intanto ha ricevuto le prime cure da un’infermiera che si trovava sul posto.

Dopo una delicata oprerazione, il bimbo è fuori pericolo, ma per ora si muove in sedia a rotelle.

TAG:
attacco squalo

ultimo aggiornamento: 10-08-2022


“Ho rapito Emanuela Orlandi per conto della Banda della Magliana”. La confessione choc di Marco Sarnataro riapre il caso: “Salì in macchina senza problemi”

Alessandra Vanni, la taxista uccisa davanti al cimitero e la lettera in latino ricevuta dagli investigatori, un rebus ancora da risolvere