Aurora Leone, comica dei The Jackal i cui due componenti maschili sono stati protagonisti di “LOL: Chi ride è fuori” vincendo (Ciro Priello ndr.), è stata protagonista di un fatto alquanto spiacevole poco prima della Partita del Cuore organizzata dalla Nazionale Cantanti.

La ragazza ha minuziosamente raccontato lo spiacevole episodio attraverso le storie di Instagram scatenando una fragorosa polemica non tanto per i modi di cui è stata vittima, bensì del contenuto. Ma andiamo per ordine: Aurora e Ciro erano stati invitati a partecipare a La Partita del Cuore, l’evento calcistico benefico a favore dell’Istituto di Candiolo – Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro Onlus, in onda per la prima volta su Canale 5 dopo che per anni era stato ospite della Rai e presentato da Federica Panicucci. 

Sedutisi al tavolo con tutti gli invitati, i due sono stati raggiunti dall’organizzatore Pecchini che li ha esortati ad alzarsi e ad andare via. Inizialmente hanno pensato che dipendesse dal fatto che appartenessero alla squadra avversaria, invece, il punto della questione riguardava esclusivamente la presenza di Aurora in quanto donna, perché per Ciro non c’erano assolutamente problemi, specificando che non voleva e nemmeno poteva entrare nel merito della decisione (ovvero quale? ndr).

A seguito delle proteste, visto l’invito stampato che riguardava la presenza di entrambi e che richiedeva la taglia dei completini, Pecchini, ha replicato: “I completini te li metti in tribuna, da quando in qua le donne giocano?“, lasciando completamente basiti gli interlocutori i quali, in seguito, sono stati anche fatti allontanare dall’albergo. A nulla sono valse le scuse da parte di nomi eccellenti quali Eros Ramazzotti e i Negramaro: la frittata era oramai fatta e la faccenda è finita direttamente in rete.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sniepo (@sniepo_2.0)

La situazione è sfuggita completamente tanto di mano, che gli organizzatori della Nazionale Cantanti, hanno sbagliato due volte: infatti, non solo sono finiti sulla bocca di tutti per un episodio che non ha precedenti e che è da relegare ad un atteggiamento maschilista e sessista, ma hanno anche pubblicato un post in propria difesa che ha peggiorato la posizione visti i termini usati, arrivando in un secondo momento a cancellare il post.

Nessuna descrizione disponibile.

“Noi non possiamo accettare arroganza e minacce dai nostri ospiti. Non è la prima volta che qualcuno cerca pubblicità (e followers) distorcendo, sfruttando e manipolando 40 anni di storia”, hanno specificato,  ma allora perchè fare dietrofront?

Aurora racconta anche che il Presidente Piemontese della Ricerca contro il Cancro si è dissociato e che questo spiacevole episodio non deve allontanare le persone dal progetto:

“Ci tengo a precisare che il presidente piemontese della Ricerca contro il cancro si è scusato con noi e si dissocia da questo. Noi non parteciperemo alla Partita, non ce la sentiamo, ciò nonostante dobbiamo sostenere questo progetto, donate perché questo è lo scopo della partita”.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

Crediti Foto: auroraleone/Instagram

 

 


EUROVISION SONG CONTEST 2021: i brani più ascoltati su Spotify

Eurovision Song Contest, Damiano negativo al test antidroga. Il caso Måneskin è chiuso