Il cane aveva provato a difenderla ma è stato picchiato selvaggiamente

Eleonora Perraro, è stata uccisa brutalmente la notte tra il 4 e il 5 settembre del 2019 nel giardino del locale Sesto Grado di Nago (Trento). Il marito Marco Manfrini, 50 anni, accusato di averla picchiata, presa a morsi e strangolata, è salito oggi sul banco degli imputati.

Si è difatti aperto oggi, davanti alla Corte d’Assise di Trento, il processo per l’omicidio della povera donna, presenti anche i familiari della vittima.

Secondo la ricostruzione del RIS e dell’autopsia, Eleonora sarebbe stata picchiata selvaggiamente,  presa a morsi sul volto, sullo zigomo, sul labbro. e infine strangolata. Il suo cane ha cercato di difenderla, ed è stato picchiato brutalmente. Marco Manfrini è accusato di omicidio volontario aggravato e rischia l’ergastolo.

TAG:
Eleonora Perraro Marco Manfrini processo Strangolata Uccisa a morsi

ultimo aggiornamento: 03-02-2021


Crisi di governo, Mattarella ha scelto: domani Draghi al Quirinale

Crisi di governo: chi è Mario Draghi, l’uomo al quale Mattarella ha deciso di affidare le sorti del Paese