Ecco la nuova rubrica 80PARADE Cosa resterà degli anni 80? con 5 brani tratti dalle classifiche settimanali e annuali italiane degli anni ‘80.

Un’occasione imperdibile per riscoprire canzoni e artisti che hanno segnato un’epoca che sta vivendo un momento speciale di rivalutazione.

 Questa settimana il singolo d’esordio di Luca Carboni, la veste cantautorale di Mia Martini, la grinta della leonessa Tina Turner, un brano quasi scomparso dei Ricchi e Poveri, l’embrionale ricerca sonora sull’elettronica dei Kraftwerk.

Ci stiamo sbagliando – Luca Carboni [#31, 1984]

Ci stiamo sbagliando” è il singolo con cui il cantautore bolognese Luca Carboni fa il suo ingresso nel panorama musicale italiano, nel dicembre del 1983 e che viene pubblicato come 45 giri insieme al Lato B “Giovani disponibili”. Il brano viene poi inserito nel primo disco di Carboni “…intanto Dustin Hoffman non sbaglia un film”, uscito nel gennaio del 1984.

Ti regalo un sorriso – Mia Martini [#25, 1981]

Nel 1981 Mia Martini, dopo aver affrontato una difficile operazione alle corde vocali che le ha modificato consistentemente il timbro, si propone nell’inedita veste di cantautrice con il singolo “Ti regalo un sorriso” che spopola nell’estate di quell’anno. Il brano viene inserito nell’album “Mimì” scritto interamente da lei.

Typical male – Tina Turner [#8,1986]

Typical male” è una hit del 1986 firmata da Terry Britten e Graham Lyle per Tina Turner, estratta dell’album  “Break Every Rule”. Il brano, considerato uno dei successi più importanti di Tina, vede la partecipazione di Phil Collins alla batteria.

Cosa sei – Ricchi e Poveri [#2,1984]

Cosa sei” è il brano con cui i Ricchi e Poveri irrompono nel classifiche del 1984, scritto da Cristiano Minellono e Dario Farina, coppia di autori celebre per aver firmato altri successi del gruppo e anche l’iconica “Felicità” di Al Bano e Romina. Tratto dall’album “Voulez vous danser” il singolo, che segue la hit “Mamma Maria”, vede alla direzione musicale il mitico Gian Piero Reverberi.

Pocket calculator – Kraftwerk [#2, 1981]

Sorprendentemente nel 1981 arriva ai vertice delle classifiche il brano sperimentale “Pocket calculator” dei tedeschi Kraftwerk. Il singolo, pubblicato nell’ aprile del 1981, poco prima dell’album “Computer World” da cui è tratto, è stato composto da Ralf Hütter e Karl Bartos ed è caratterizzato dal suono di una calcolatrice Casio FX-501P.

Artisti che hanno segnato la storia del pop italiano e internazionale con brani leggendari e cult da riassaporare per capire meglio il mondo musicale odierno. Buon ascolto!

Clicca qui per mettere “Mi piace” al BLOG HIT NON HIT

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Il lip-sync di Orietta Berti sulle note dei Maneskin a “Name that tune” diventa virale

1MNEXT PRIMOMAGGIO 2021: tutti i cantanti pre-selezionati del contest in una playlist