Non è facile farsi spazio nell’ampissimo parterre di musicisti indie. Il messicano c’è riuscito cucendo su di se un suono ben definito, che schiaccia l’occhio ai colleghi più celebri.

APOLONIO | LA RECENSIONE

Che personaggio particolare Omar Apollo, uno dei musicisti più promettenti della new generation che ha rilasciato recentemente “Apolonio“, il disco d’esordio pubblicato il 15 ottobre su distribuzione Warner. Un artista che sa usare benissimo la propria immagine, ricordando tra l’altro vagamente l’imprinting del celebre creator italiano Luis Sal, trasmigrandola con un carisma e talento in musica.

Ci troviamo davanti a una di quelle uscite under the radar destinate però a rimanere ben impresse in questo stranissimo 2020. Il primo album ufficiale del cantante di origini messicane, arrivato dopo due EP di grande impatto, “Stereo” (2018) e “Friends” (2019), rappresenta infatti in toto una delle wave più rappresentative di questi ultimi tempi, totalmente auto prodotto, improntato su un r&b/soul minimale che non dimentica la tradizione.

Nelle nove tracce che compongono la prima fatica discografica di lunga durata del Nostro infatti emerge un’attitudine ben precisa, quella che schiaccia l’occhio al macro cosmo di Frank Ocean, e a quello più specifico del grande Daniel Caesar impreziosita dalle sfumature più erotiche di Kali Uchis, quest’ultimo presente in “Hey boy“. Seppur la reinterpretazione di questi sapori non regali nulla di particolarmente innovativo, “Apolonio” non si disperde con merito nella macedonia indie, catturando l’attenzione dell’ascoltatore in più di un episodio.

Colpisce, e non poco, ad esempio “Kamikaze“, esplosione di sentimenti filo adolescenziali in salsa queer, così come anche l’estrosissima “Dos uno nueve“, cantata in spagnolo: pulita ed elegante “Stayback“, audace l’arrangiamento di “Uselees“, pagine che pongono Omar Apollo in una dimensione da Festival, destinato a crescere sempre di più nel corso degli anni. Un ottimo inizio.

VOTO: 7/10

AGGETTIVO:  TALENTUOSO

1. I’m Amazing
2. Kamikaze
3. Want U Around (feat Ruel)
4. STAYBACK
5 Hey Boy (Feat Kali Uchis)
6 Dos Uno Nueve (219)
7. Useless
8. Bi Fren
9. The Two of Us

ARTISTA: OMAR APOLLO

ALBUM: APOLONIO

ANNO: 2020

ETICHETTA: OMAR APOLLO/WARNER RECORDS

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


“Let them talk”, Cesare Cremonini si racconta nelle pagine di un libro

Classifica Radio EARONE Airplay Dance, week 48. Doppietta per Topic. Dotan sul podio