“Il Fattaccio Del Vicolo Del Moro” è il nuovo singolo di Anastasio, liberamente ispirato al celebre monologo del 1911 del poeta romano Amerigo Giuliani. Il brano anticipa l’album di debutto. 

L’ha presentato in anteprima ad X Factor, talent che l’ha visto trionfatore l’anno scorso, e dal 29 novembre è fuori Il Fattaccio Del Vicolo Del Moro; nuovo singolo di Anastasio.

Liberamente ispirato al celebre monologo del 1911 del poeta romano Amerigo Giuliani (originariamente intitolato “Er fattaccio”), noto nella versione dell’attore Gigi Proietti, il pezzo rappresenta il ritorno sulle scene discografiche del giovane cantautore e rapper campano. Infatti il nuovo singolo arriva a distanza di mesi da Correre, brano presentato a febbraio 2018 sul palco dell’Ariston al Festival di Sanremo.

Il Fattaccio Del Viconolo Del Moro, brano caricatissimo e colmo di pathos interpretativo, è disponibile su tutte le piattaforme streaming di musica e anticipa la pubblicazione dell’album di debutto di Anastasio, prevista per il 2020. La data ufficiale di uscita ancora non si conosce, mentre si conoscono data e luogo dei primi due live del suo prossimo tour: 13 marzo allo Spazio Rossellini a Roma e 31 marzo al Fabrique di Milano. I biglietti saranno disponibili e acquistabili su ticketone e nei punti vendita fisici dalle ore 11.00 di venerdì 6 dicembre.

Per Anastasio, dopo il successo e la vittoria “facile” ad X Factor Italia, è arrivato il momento di dimostrare di meritarsi un posto tra i big della musica italiana. A tal proposito sembra che sia in lizza per partecipare a Sanremo 2020.

https://www.instagram.com/p/B5Sv1UcqwdA/

Prodotto da Slait, Stabber e Alessandro Treglia, Il Fattaccio Del Vicolo Del Moro vanta un artwork firmato dal collega Mecna.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Musica Italiana, Nuove Uscite. Aida Cooper: “Kintsugi” è l’album in omaggio all’amica Mia Martini. Due i singoli in lancio – VIDEO E TESTO

MEI, Recensioni. Guccini canta ancora in “Note di viaggio”, insieme ai grandi nomi italiani.