Era l’agosto del 2013 quando nasceva l’enigmatico e stravagante personaggio di Myss Keta, resa graficamente come M¥SS KETA. La rapper meneghina esordisce con il primo irriverente singolo intitolato “Milano sushi & coca” e qualche hanno dopo , nel 2015, pubblica quello che può essere definito il suo manifesto, parliamo de Le Ragazze di Porta Venezia.

Il brano nasce come dedica spassionata allo storico quartiere milanese di Porta Venezia, dove convivono liberamente le culture e le generazioni più diverse. Un inno alla libertà, alla ribellione sana, ma anche e soprattutto al rispetto e alla “sorellenza”.

Il primo videoclip è una parodia delle sigle di serie TV d’azione anni ’80 e ’90, in particolare di quella dei Power Rangers dove vediamo Myss Keta con un gruppo di ragazze molto vistose e particolari. Dopo quattro anni “le ragazze” sono tornate all’insegna del girl power, ma cresciute in “forza, numero e favolosità”.

Bizzarre, vistose, colorate e allegre, sono in quaranta e nelle strade di Milano portano il loro inno contro i pregiudizi e gli stereotipi che attanagliano la nostra società. Le ragazze di Porta Venezia – The Manifeso è la nuovissima versione remix della canzone, inserita nell’ultimo album di Keta dal titolo “Paprika”, ed è accompagnata anche da un nuovo bellissimo videoclip.

Videoclip – Le Ragazze di Porta Venezia

Con la regia di Simone Rovellini, il video segue la falsariga del primo riproponendo gli stessi luoghi, ma adattandosi a presentare, insieme alla cantante e le “prime ragazze”, tutte le altre artiste che hanno collaborato alla riedizione de Le Ragazze di Porta Venezia.

All’interno di questo particolare reboot, che su Youtube ha superato abbondantemente il milione di views, è difficile non notare la presenza di personaggi televisivi come Victoria Cabello e Cristina Bugatty, e di interpreti a tutto pop come Paola Iezzi di Paola & Chiara e Noemi.

Ma nel video, dove cantano le parti principali Elodie, la rapper e deejay La Pina Roshelle di X Factor, Joan Thiele, ci sono tante altre giovani artiste. Ma chi sono le ragazze di Porta Venezia che hanno firmato il ritrovato manifesto?

Chi sono le ragazze di Porta Venezia nel video di Myss Keta?

Scopriamole tutte insieme: le drag queen La Trape, Stephanie Glitter e Daphne; l’influencer Lilly Meraviglia; le youtuber Martina Dell’Ombra, Sofia Viscardi e Greta Menchi; la rapper Beba; le cantanti Noemi e Paola Iezzi,; le musiciste Adele Nigro, Cazzurillo, Giungla, LIM e La Nina; le dj Posh94 e Rossella Essence; la make-up artist Serena Congiu, Bianca Bagnoli e Cinzia Trifiletti; le stylist Thais e Yasmin; la visual artist Cecil Tuttotonno; Victoria Cabello e Cristina Bugatty; la video producer Fede Sala; l’autrice Irene Graziosi e la libera professionista La Lau.

https://www.instagram.com/p/B4HzbKJC6RF/

Testo – Le Ragazze di Porta Venezia

Troppe troiate, trappole, troie
Trovami, provaci
KETA non esiste, KETA non resiste
Vuole, desidera, brama, pretende
KETA non attende (no, no), KETA non intende
Decide, comanda, esige, domanda
KETA non capisce, KETA non tradisce (no)
Onore, rispetto, pugnale nel petto, KETA ferisce
Io, Miuccia e Donatella
Piazza al Picchio, poi passa una gazzella (ciao)
Noi profili alti, tu ci lavi i piatti
Io non scendo a patti (no), tu mi guardi e piangi (piangi)
Stronze con le Jordan, poi fritte in camporella (ah ah)
Ragazze come tante con un passato in cella (ops)
Non farmi domande, ascolta le risposte
Facciamo uno shot (sì)
Poi dritte a fare shopping (shopping)

Siamo le ragazze di Porta Venezia
Guidate dalla brama, mosse dall’inerzia
Panta della tuta, piumino a vita alta
Occhi a cuoricino, pronte per la svolta

Siamo le ragazze (siamo le ragazze)
Siamo le ragazze (somos las chicas)
Siamo le ragazze (siamo le ragazze)
Siamo le ragazze
Siamo le ragazze, ciao

Visiera Dior, mascara che cola, t-shirt Burlon
I tacchi, i diamanti come le stelle che sembra di stare a New York
Vuoi fare ape? Domande scontate
Passami a prendere andiamo in centrale
La tipa del bar sì ci avrà visto passare

Siamo le ragazze guerriere Sailor
Tramonta il sole occhiali scuri, KETA col velo
Siamo ragazze, siamo donne, siamo il mistero
E non ci dire cosa fare
Noi non la faremo

Siamo le ragazze di Porta Venezia
Guidate dalla brama, mosse dall’inerzia
Panta della tuta, piumino a vita alta
Occhi a cuoricino, pronte per la svolta

Siamo le ragazze (siamo le ragazze)
Siamo le ragazze (somos las chicas)
Siamo le ragazze (siamo le ragazze)
Siamo le ragazze
Siamo le ragazze, ciao

Somos las chicas, la calle es mi casa
Mirame mirame
Soy la jungla, m¥ss
Mirame mirame soy la jungla quemada
Hey chiquitica la calle es mi casa
No tengo alma, dinero no hay plata
Mirame mirame soy la jungla, m¥ss
Mirame mirame soy la jungla quemada

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Premio Lucio Dalla 2019. INTERVISTA al patron Maurizio Meli: “Le cose importanti e vere rimangono”

Rubrica, MEI. MUSICA IN GIALLO di Roberta Giallo. ROSASPINA