E’ l’album in cui l’artista si mette davvero a nudo, e diventa semplicemente Tom

Dopo una vita fatto spesso di eccessi, di ridondanze, di orpelli, a volte si sente il bisogno di liberarsi, di spogliarsi e mettersi a nudo, eliminando tutto quel trucco che copriva acne e insicurezze per mostrarsi al mondo per ciò che si è. Si pensi alla copertina di “Joanne” di Lady Gaga, di “Here” di Alicia Keys, di “Ray of Light” di Madonna e ora a quella di “Truth Over Magnitude” di Conchita Wurst: l’artista che fece parlare di sé in tutto il mondo, non tanto per la sua vittoria all’Eurovision Song Contest del 2014, quanto per averlo vinto esibendosi con vestiti ed aspetto femminili, pur mantenendo baffi e barba, in questo nuovo lavoro è semplicemente Wurst ed è semplicemente Tom, il suo vero nome, quello che appare sulla cover. Si definisce una drag queen gay, ed in questo album che mette la sincerità al centro di tutto, Conchita Wurst non si risparmia: basti pensare al primo singolo estratto “Hit me”, il cui sound da disco music cela un testo intenso, che con coraggio tratta il tema della sieropositività dell’artista; in generale è questo il mood di tutto il disco, in cui viene meno l’interesse della Wurst per una comunicazione commerciale e diretta per prediligere invece sonorità più intime, forse meno impattanti ma senza dubbio più peculiari e riflessive, che delineano una personalità artistica in fieri che tuttavia poggia le basi su un terreno già sicuro e fertile.

“Sono così stanco di giocare secondo le regole ora, sono così stanco di giocare secondo le regole ora (I’m so tired of playing by the rules now, I’m so tired of playing by the rules now), se guardassi da vicino, lo sapresti (If you’re looking closely you’d know), che ho lasciato la massa per il nastro (That I quit the mass for the sliver), I boschi per l’albero”(The woods for the tree), canta nella title track, e tutta questa voglia di liberazione è meravigliosamente percepibile in ogni singola nota di questo disco, che mostra quello che forse è il lato più veritiero e artisticamente più genuino di Conchita. Un cambio di rotta forse necessario, una presa di posizione che, artisticamente parlando, si rivela vincente e, soprattutto, convincente.

VOTO: 7/10

AGGETTIVO: SINCERO

TRACKLIST: 

  1. Satori
  2. To the beat
  3. Can’t come back
  4. Resign
  5. Under the gun
  6. Kuku
  7. Forward
  8. Six
  9. Truth over magnitude
  10. Trash all the glam
  11. Hit me
  12. See me now

ALBUM: TRUTH OVER MAGNITUDE

ARTISTA: CONCHITA WURST

ANNO: 2019

ETICHETTA: RCA GROUP

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nosta PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS