Con alle spalle il Premio della critica al Buscaglione, un primo posto come band rivelazione live 2014-2015 nella classifica KeepOn, un milione di ascolti su Spotify con il singolo “Altrove”, la partecipazione all’ultimo Concerto del Primo Maggio ed il recente ingresso nella rosa dei finalisti di Sanremo Giovani con il brano “Tsunami”, i torinesi Eugenio in Via Di Gioia hanno collezionato finora un bagaglio sicuramente notevole, se si considerano gli appena sette anni di attività. Con la loro amata Torino sempre presente, nei testi e nell’inflessione, Eugenio Cesaro (voce e chitarra), Emanuele Via (piano e fisarmoniche), Paolo di Gioia (batteria e percussioni) e Lorenzo Federici (basso) pubblicano per Libellula Music/Universal Music Italy “Natura Viva”, il loro terzo disco in studio anticipato dai singoli “Altrove”, “Cerchi” e “Camera mia”, fuori due anni dopo l’ultimo, fortunato “Tutti su per terra”. Dieci tracce in italiano in perfetto stile Eugenio, scanzonate ma non troppo, vanno a tessere le fila di un disco che è per l’appunto di semplice e piacevole fruizione, con una prosa poco pretenziosa ed un linguaggio schietto e lineare, con al centro la natura, in questo caso, nella quale l’uomo dilaniato dalle contraddizioni degli anni zero dovrebbe più spesso perdersi.

“Mi sento come quando piove con il sole Provo fastidio, ma nessuno da incolpare Mi sento come quando piove con il sole Non c’è una nuvola, ma mi sembra di annegare In tutta questa distruzione di massa Senza conservazione di materia Grigi, fin sopra la giacca Grigi, fin sopra i capelli Grigi anche d’aspetto Più simili a una sala Che ad una persona Io sono qui e t’aspetto Siamo in tanti Seduti distanti Arrivati in orari distinti E tutti quanti convinti Di essere arrivati per primi”, cantano con lucida consapevolezza nell’intensa “Lettera al prossimo”, che si presta a rappresentare un po’ il brano manifesto di un album senza dubbio alcuno più maturo e cosciente rispetto alla produzione immediatamente precedente, che rappresenta quindi un tassello importante nel percorso della band che, anche musicalmente, definisce qui ancora meglio i contorni di un folk-pop più ragionato e dettagliato. Seppur con un’identità ancora in fieri, “Natura Viva” si rivela comunque un salto nel vuoto con un buon atterraggio per gli Eugenio in Via Di Gioia, un ascolto godibile e sincero.

VOTO: 7/10 

AGGETTIVO: CONSAPEVOLE 

TRACKLIST

  1. Lettera al prossimo
  2. Inizia a respirare
  3. Altrove
  4. Albero
  5. Cerchi
  6. Pace all’anima
  7. Camera mia
  8. Il tuo amico il tuo nemico tu
  9. Il fine e la luna
  10. La misura della cose

ALBUM: NATURA VIVA

ARTISTA: EUGENIO IN VIA DI GIOIA

ANNO: 2019

ETICHETTA: UNIVERSAL MUSIC ITALIA

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS


Musica Italiana, Nuove Uscite. Kram: “Come la neve” vale il Premio “Mia Martini” 2019. VIDEO e TESTO

Musica Italiana, TV. “ZECCHINO D’ORO”: “Acca” è il brano vincitore della 62esima edizione del festival di canzoni per bambini