Da produttrice discografica a a giudice di talent, Mara Maionchi ha dimostrato non solo di saper scoprire talenti della portata di Tiziano Ferro, ma anche di essere un giudice perentorio ma simpaticissimo ad XFactor ed Italia’s Got Talent.

Nata a Bologna il 22 aprile 1941, si è poi trasferita nel 1966 a Milano dove ha iniziato la sua carriera di produttore discografico alla Ariston Records, partendo da segretaria nell’ufficio stampa e passando poi al ruolo di responsabile della promozione.

Nel 1969 ha collaborato con Mogol e Battisti lavorando per la casa discografica Numero Uno.

Direttore artistico della Dischi Ricordi dal 1975, porta alla ribalta personaggi come Gianna Nannini, Edoardo De Crescenzo, Umberto Tozzi, Mia Martini, Fabrizio De André, Mango e Renzo Arbore.

Nell’81, diventa direttore artistico della Fonit Cetra, per poi nell’83 coniare assieme al marito, il discografico e paroliere Alberto Salerno, una propria etichetta; la Nisa.

Nel 2006 lei il marito e le due figlie fondano la casa discografica “Non ho l’età” con l’obiettivo di scoprire e promuovere nuovi talenti.

Nel 2008 inizia la sua avventura nei Talent musicali con XFactor, strappando continue risate al pubblico e ai suoi colleghi giudici a causa delle sue espressioni di linguaggio molto colorite.

Tanti auguri Mara, continua così!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

 


Ellynora vince il Premio Maggio Next con il suo inno alla libertà – VIDEO

Zucchero incanta il Colosseo deserto, alla diretta di Earth Day Italia c’è anche lui con Bono Vox