Il videoclip di “Donna”,  l’ultimo singolo del cantautore bergamasco Alex Castelli, è stato girato in una location molto particolare, una chiesetta sconsacrata e abbandonata immersa nel verde della Brianza. E’ stata scelta, al di là della suggestività del contesto, perché perfettamente allineata al mood della canzone: decadenza, silenzio, disordine, buio… “Donna” parla di drammi realmente vissuti in contesti famigliari all’apparenza perfettamente normali, ma che visti dall’interno sono esattamente come questa piccola chiesa.
La condizione della donna è centrale nel video, per questo motivo abbiamo dato spazio a una performance di ballo in strada. Ho fatto molti concerti in strada e l’idea di una ballerina che ballasse per le strade della città di Bergamo mi è piaciuta da subito. Il contesto stradale valorizza i passi di danza di Ester Flo Oteri, che ha interpretato perfettamente il mood del brano, aumentando ancor più il pathos del video.

Il video è stato realizzato con la regia e la supervisione artistica di Marco Dazzi. Le coreografie e performance sono di Ester Flo Oteri.

“Donna” è una canzone che si discosta totalmente dalla mia precedente produzione. Più acustico, più intimista, più incentrato su tematiche sociali, il singolo è stato scritto in collaborazione con Stefania Luna Alberti, che ha curato i testi. “Donna” è una storia vera, raccontata e messa in musica per sensibilizzare il pubblico su tematiche quantomai attuali, relative alla quotidianità di ogni donna, costellata da pesanti ingerenze maschili e ingiustizie che non possono più essere accettate.

Dal comportamento verso i figli, al modo di vestirsi, alle faccende domestiche, alle enormi fatiche per farsi largo nel mondo del lavoro… in ogni ambito, per una donna la strada è in salita e le difficoltà per riuscire realizzarsi nella propria vita ed essere indipendente sono molto maggiori rispetto a quelle che deve affrontare un uomo.

 

Marco Dazzi: regista

https://instagram.com/marcodazzi

Ester Flo Oteri: ballo e coreografia

https://instagram.com/esterflosble

Cantante, chitarrista, compositore della provincia di Bergamo, Alex Castelli nasce il 22 ottobre 1976.

Nasce artisticamente alla fine degli anni ‘90, un’esperienza di più di 20 anni nell’ambito musicale live con svariate band.
Tante sono le fonti di ispirazione e i generi ascoltabili nelle canzoni di Alex, riconducibili a tantissimi artisti e band internazionali o italiani.

Il 21 giugno 2019 è uscito il singolo “C’è di mezzo il mare”. Il 20 Gennaio 2020 è uscito il primo album, “Caduti liberi”. Contemporaneamente è uscito il secondo singolo “Stanno uccidendo la musica”.
Il terzo singolo “Gabriele” è stato pubblicato nei portali di distribuzione digitale e in Radio il 15 aprile 2020 ed ha conseguito ottimi risultati nelle classifiche Airplay, arrivando fino al diciassettesimo posto della classifica Radio Airplay Indipendenti Italiani, oltre a restare nella top 40 delle classifiche Indipendenti per quasi due mesi.

“Una multitudine di generi musicali” spiega Alex “ è stata la mia base di esperienza di ascolto, dalla quale poi all’età di 16 anni ho iniziato ad attingere per imparare i rudimenti della chitarra, imparando cover di ogni genere ed artista e poi per creare le mie composizioni originali. Nasco artisticamente alla fine degli anni ‘90, periodo in cui inizio le prime esperienze live nei locali della Bassa Bergamasca, del bresciano e del milanese. Il mio primo album “Caduti Liberi” è incentrato sulla tematica del cambiamento, che tanto spaventa la maggior parte delle persone. Il nuovo album è in fase di lavorazione, sarà esso stesso un vero e proprio cambiamento radicale, per stile e argomenti trattati”.

SITO E SOCIAL:

WEB: alexcastelli.it

FB: facebook.com/alexcastellimusica/ IG: instagram.com/alexcastellimusica/ YouTube: youtube.com/alexcastelli

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS


Lutto nel mondo della musica Hard Rock: addio al cantante norvegese Hank von Hell, nel 2021 pubblicò l’album “Dead”

RADIO DATE del 19 novembre. Jovanotti, Basia Bulat, Svegliaginevra, Eddie Vedder, Vasco Brondi