Nina Zilli
Crediti Foto: ninazilliofficial/Instagram

Il 25 aprile è la Festa della Liberazione e mai come in questo momento ci sentiamo privati della nostra libertà.

Nina Zilli aderisce all’iniziativa lanciata dal #comitato25aprile e accompagnata dalla sua chitarra canta ‘L’avvelenata’ di Guccini: Ho scelto questa canzone perché credo che sia una delle canzoni italiane più libere di tutte“.

View this post on Instagram

#iorestolibera #25aprile Aderisco all’iniziativa lanciata dal #comitato25aprile che prevede una diretta sul sito www.25aprile.it dalle 11 alle 14. Nelle stories trovate il link per donare e sostenere la @crocerossaitaliana e @caritasit Ho scelto questa canzone perchè credo che sia una delle canzoni italiane più libere di tutte. Liberamente Guccini si leva tutti i sassolini dalle scarpe, dopo che #bertoncelli (un grandissimo critico musicale, che per altro ho richiesto per la scheda del mio primo disco….) aveva stroncato il suo disco, definendolo piegato alle logiche di mercato. Di risposta Francesco scrisse questo pezzo, per chiarire a tutti cosa fosse veramente il mestiere del cantautore e “fanculo tutto il resto”. Inutile dire che fecero pace e Bertoncelli cambió idea. Perchè solo gli stupidi non cambiano idea. Musica è libertà, di perdersi, di sbagliare, di fraintendere e anche di ritornare sui propri passi a volte. Mi sento libera anche tra quattro mura, perchè la #libertá viene da dentro e ti fa volare lontano, anche senza muoverti. Spero che anche voi vi sentiate così e non vi facciate scoraggiare da questo periodo. Aprite la finestra e respirate. “I’ve got nothing, i’ve got life” cantava #ninasimone Ricordiamocelo. Buon #25aprile #staysoul

A post shared by Ninja Zilli (@ninazilliofficial) on

Aderisco all’iniziativa lanciata dal #comitato25aprile che prevede una diretta sul sito www.25aprile.it dalle 11 alle 14. Nelle stories trovate il link per donare e sostenere la @crocerossaitaliana e @caritasit. Ho scelto questa canzone perché credo che sia una delle canzoni italiane più libere di tutte. Liberamente Guccini si leva tutti i sassolini dalle scarpe, dopo che #bertoncelli (un grandissimo critico musicale, che per altro ho richiesto per la scheda del mio primo disco….) aveva stroncato il suo disco, definendolo piegato alle logiche di mercato. Di risposta Francesco scrisse questo pezzo, per chiarire a tutti cosa fosse veramente il mestiere del cantautore e “fanculo tutto il resto”. Inutile dire che fecero pace e Bertoncelli cambió idea. Perchè solo gli stupidi non cambiano idea. Musica è libertà, di perdersi, di sbagliare, di fraintendere e anche di ritornare sui propri passi a volte. Mi sento libera anche tra quattro mura, perchè la #libertá viene da dentro e ti fa volare lontano, anche senza muoverti. Spero che anche voi vi sentiate così e non vi facciate scoraggiare da questo periodo. Aprite la finestra e respirate. “I’ve got nothing, i’ve got life” cantava #ninasimone Ricordiamocelo. Buon #25aprile #staysoul“.

Nella giornata di oggi sarà permessa la deposizione di corone sulle lapidi o davanti a monumenti per i partigiani alla presenza delle associazioni, ma dovranno essere garantiti il distanziamento interpersonale, e potrà essere presente un solo rappresenttante per associazione.

L’Anpi ha voluto coinvolgere tutti i cittadini con una celebrazione online che culminerà alle 15.00, orario in cui l’associazione inviterà tutti a cantare Bella Ciao dai propri balconi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: ninazilliofficial/Instagram