Produttrice, autrice e conduttrice, Rosie O’Donnell è una grandissima icona LGBT+ della televisione statunitense. 59 anni, due figli e due ex-mogli, la vincitrice di un Emmy Awards è stata ospite lunedì del podcast online Hot Takes & Deep Dives, in cui ha rilasciato delle dichiarazioni davvero incredibili sulla cantante Whitney Houston.

ROSIE O’DONNELL:”WHITNEY ERA TURBATA DAL SUO LATO GAY”

Nel dettaglio la conduttrice ha affrontato i rumor sulla presunta bisessualità della cantante scomparsa nel 2012, che non è mai venuta fuori nel corso della sua vita. “Whitney era turbata, credo, dal suo lato gay e non voleva che uscisse fuori”ha dichiaro O’Donnell attribuendo questa turba alla cultura conservatrice in cui la cantante di I Wanna Dance With Somebody era cresciuta.

Ha continuato dicendo: “È difficile nella cultura black accettare l’omosessualità. È culturalmente più difficile, credo. La chiesa battista ha pesato molto sui suoi comportamenti. Crescere in una chiesa, cantare canzoni gospel… penso che abbia avuto molti conflitti a riguardo”

LA CONFERMA DELLA SUA ASSISTENTE E DI BOBBY BROWN

Nel podcast la conduttrice raccontò anche dell’incontro avvenuto tra lei, Whitney e la sua assistente Robyn Crawford. Assistente che pare fosse anche la sua compagna segreta ai tempi e questo Rosie lo capì subito. Crawford confermò la loro relazione nel memoriale A Song For You: My Life With Whitney Houston. Una storia d’amore finita nel 1983, quando l’artista firmò il contrattto con la casa discografica Artista Record.

L’ex marito storico di Whitney Houston, il cantante R&B Bobby Brown, nella sua autobiografia Every Little Step: My Story confessò di essere a conoscenza della bisessualità della ex moglie.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Whitney Houston (@whitneyhouston)

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

TAG:
Bisessuali Bobby Brown Gossip LGTB Rosie O'Donnell Whitney Houston

ultimo aggiornamento: 31-03-2021


Elenoire Ferruzzi lotta contro il covid. L’amico dell’icona trans rivela: “Hanno detto alla famiglia di prepararsi al peggio”

Lil Nas X seduce il diavolo per smantellare i pregiudizi omofobi ed essere se stesso. Esce “Montero”