Dopo il discorso di Fedez a favore dei Ddl Zan sul palco del concertone del 1 maggio, in onda su Raitre, non si placano le polemiche a riguardo.

Il rapper e imprenditore ha parlato di “tentativo di censura” da parte dei vertici del terzo canale. Loro smentiscono e, al momento, il direttore Rai 3 Franco di Mare è stato convocato in Commissione Vigilanza RAI per fare chiarezza su quanto accaduto. L’ex conduttore de La Vita in Diretta ha parlato di “dichiarazioni infamanti” e ha espresso “vicinanza e stima professionale” alla sua vice Ilaria Capitani che con Fedez aveva interloquito al telefono.

Ma se Di Mare esprime la sua solidarietà alla collega, altrettanti cantanti stanno facendo la stessa cosa nei confronti di Federico Leonardo Lucia, in arte Fedez, con tanti messaggi postati sui social dopo gli attacchi di esponenti leghisti e giornali schierati a destra.

Alcuni di loro, come Emma Marrone ed Ermal Meta, hanno anche ricordato come sia capitato anche a loro di sentirsi dire di “pensare a cantare”, come se gli artisti non fossero essere pensanti. Ma scopriamo insieme tutti i messaggi in sostegno di Fedez da parte dei colleghi.

Fedez, discorso Ddl Zan: tutti i messaggi di solidarietà da parte dei cantanti italiani

Ornella Vanoni:

“Non ho parole da aggiungere a quello che ha detto Fedez. Più d’accordo di così non si può essere!”

Vasco Rossi:

“Mi è piaciuto molto l’intervento di Fedez al Concerto del Primo Maggio!!! Bravo!! Questo è un BUON servizio pubblico!! Komplimenti!”

Ermal Meta: 

“Fedez dimostra di saper suonare benissimo! Come gliele ha suonate mamma mia!”

“Fedez ha risposto una volta per tutte all’affermazione “Pensa a cantare” che ogni cantante in Italia si è sentito dire almeno una volta come se non servisse a nient’altro”

Ermal ha commentato anche sotto un post di Emma: “Scritto poco fa la stessa cosa su Instagram. Siamo in tanti ad essercelo sentito dire sorella. Sempre dalla stessa parte ci troveranno”

Emma Marrone: 

Do tutto il mio sostegno a Fedez! Lo stesso che avrei voluto ricevere io tutte le volte che in questi anni mi sono esposta mettendoci la faccia e mi è stato detto dai politici ‘pensa a cantare'”

Gaia:

Sono commossa ed emozionata ed un grazie non basterebbe. Ci vuole coraggio ad amare, ci vuole coraggio ad essere sinceri, ci vuole coraggio per cambiare il corso degli eventi. E tu, come tutte le anime che hanno dovuto lottare contro una società che li discriminava e li costringeva a non accettarsi e amarsi, lo avete avuto. Potrebbe sembrare un piccolo passo “politicamente parlando” ma umanamente questo discorso ci sta dando qualcosa di molto più speciale, la speranza nell’amore, così luminoso che porta con se una voglia di vivere che un po’ mancava a tutti noi. Grazie grazie grazie Fedez di cuore

Lodo Guenzi:

“Sono fiero di quello che ha detto Federico su un palco che per me è casa e che ha senso di esistere per trasmettere dei messaggi. Ieri si è parlato di politicamente corretto, ed è vero che la discriminazione non è solo nelle parole ma anche nelle intenzioni. Ma non è vero che siamo tutti uguali. Questo paese e la sua classe politica sono ancora in larga parte razzisti e omofobi, e questo è vergognoso. Non ha senso parlare di quanto sia legittimo o illegittimo usare parole scorrette fino a quando non faremo in modo di evitare che gli omosessuali vengano menati e offesi e gli stranieri schiavizzati e lasciati annegare”

Pinguini Tattici Nucleari:

“Quando una persona prende coraggio e decide di fare quello che ha fatto Fedez ieri, inevitabilmente si scatena l’opinione pubblica. Non badare a chi in queste ore ti vuole male fratello: c’è tanta gente che ti sostiene e stima, ed è questo l’importante”

99 Posse:

“Conosciamo molto bene i tentativi di censura e le conseguenze che si pagano quando si ha il coraggio di prendere posizioni politiche su temi importanti. Ed è per questo che ringraziamo Fedez per il suo impegno e gli esprimiamo solidarietà senza se e senza ma”

LEGGI ANCHE: Fedez, il super-eroe della canzone colpisce ancora. Sul palco del Primo Maggio l’appello a Draghi e l’affondo a Lega, Vaticano e Rai. Ecco i video del monologo Lgbt e della telefonata privata

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Crediti Foto: RaiPlay



CLICCA QUI per seguire Juary Santini su Twitter

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

 

 


Resti nel bosco, sono della modella Federica Farinella scomparsa vent’anni fa. Sei i reperti ossei recuperati, a dieci metri da quelli trovati a ottobre scorso

Rubrica, JazZONE. ChiaraBlue, Hiatus Kaiyote, Franca Masu, Christine Salem, Moby