Asia Argento non è nuova a postare sui social scatti d’impatto, ma questa volta ha superato se stessa

Asia Argento ha fatto spesso parlare di sé per varie ragioni, sembra proprio che l’attrice non ne voglia sapere di fare una vita fuori dai riflettori. E così, ogni tanto le viene l’impulso di stupire ancora e poi ancora di più.

Uno scatto molto erotico la sua ultima novità: legata secondo le tecniche Shibari, penzola dal soffitto della camera. Slip, autoreggenti di pizzo, e i tatuaggi a coprire quel poco che resta coperto.

Lo Shibari è una disciplina giapponese ad alto tasso erotico. Consiste nel legare una persona imprigionandola, come vuole l’amante del bondage. In realtà, si tratta di un’antica disciplina che serviva per immobilizzare i prigionieri di guerra, soprattutto quando non c’erano le possibilità di metterli in una struttura contenitiva.

La sua foto viaggia su Instagram e moltissimi sono i commenti apparsi in queste ore, dagli amanti di lei e del genere bondage, che la definiscono un’opera d’arte, a chi invece lo ritiene un modo diseducativo di avvicinare i giovani all’amore e al sesso e al rapporto con la donna.

Ma Asia lo ha fatto solo per stupire o anche come promozione commerciale? Beh, sembra che ci sia in vista nuovo progetto. Tra gli hashtag che ha utilizzato difatti, si può intuite che a settembre 2021 uscirà il suo nuovo singolo, il suo nuovo video ed il suo nuovo album. Si perché Asia non è solo un’attrice, ma anche regista, sceneggiatrice, scrittrice, cantante e chi più ne ha più ne metta. Non ci resta che attendere la prossima idea che partorirà per sorprenderci ancora una volta.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: asiaargentoofficialfanpage75/Instagram

TAG:
asia argento bondage foto nuda Shibari

ultimo aggiornamento: 30-07-2021


Morte del dottor De Donno, si indaga per istigazione al suicidio

Vite al limite chiude? Parlano alcuni pazienti: “Non ci hanno dato il giusto supporto psicologico e ci hanno creato un disagio emotivo importante”. Dottor Nowzaradan nei guai