Per scaldare l’inverno ed i giorni di festa, cimentatevi con la sangria invernale, preparata con del buon vino rosso e frutta di stagione.

La frutta estiva verrà sostituita con la frutta invernale ed il vino corposo che si usa per la sangria classica, verrà sostituito con un vino rosso più delicato e leggero, tipo un Bonaria.

Ricetta della sangria invernale: per prima cosa mettete a macerare in un litro e mezzo di vino rosso, una stecca di vaniglia, una pera e una mela a pezzetti, gli spicchi di un’arancia e di due mandarini con il succo di un limone e di un’arancia e 150 g di zucchero. Lasciate riposare tutto per un giorno in frigorifero e poi aggiungete circa 650 ml di gazzosa. Decorate con frutti rossi e abbondante cannella in polvere.

Ottima da servire anche tiepida, come una sorta di vin brulé. In questo caso evitate la gazzosa e allungate tutto con altro succo di arancia o mandarino. Volendo si può aggiungere un tocco di verde con un rametto di rosmarino o una fogliolina di alloro.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

TAG:
Bonaria Sangria vin brulé vino

ultimo aggiornamento: 26-12-2020


Rubrica. DENTRO LA CUCINA DI STEFANO VEGLIANI. Ecco come combattere la crisi ai tempi del Covid: il settore food non abbassa la testa

World Pizza Day, la storia dell’orgoglio “Made in Italy”