Come purtroppo ormai sappiamo, a fine marzo Bruce Willis e i suoi familiari, inclusa la ex moglie Demi Moore, hanno annunciato che la star di ‘Die Hard’ (e tanti altri meravigliosi film) si stava ritirando dalla recitazione per via dei suoi problemi di salute. L’attore è infatti affetto da afasia, problematica che potrebbe essere causata da un problema degenerativo cerebrale grave come, ad esempio, la demenza. 

Proprio per questa ragione, negli ultimi anni Willis aveva preso parte a numerosi film di scarsa qualità, in modo da guadagnare in tempi veloci una sorta di fondo cassa in vista del suo abbandono delle scene.

In occasione di un ampio spazio dedicatogli dall’Hollywood Reporter in cui si è parlato dell’imminente uscita della serie ‘Tulsa King’, Sylvester Stallone ha parlato per la prima volta della terribile malattia che ha colpito l’amico e collega Bruce Willis. In passato, Bruce e Sylvester sono anche stati anche soci in affari, nella celebre catena di ristoranti ‘Planet Hollywood’.

Durante l’intervista, Stallone ha detto:

“Bruce sta attraversando momenti davvero molto, molto difficili. Non riesce a comunicare diciamo. Questa cosa mi devasta. E’ così triste”.

Inoltre, sul red carpet della presentazione ufficiale della serie ‘Tulsa King’, in arrivo in streaming su ‘Paramount Plus’, Stallone è nuovamente tornato sull’argomento riguardante l’amico Bruce Willis:

“Ti fa capire la fragilità della vita. Ti fa capire davvero quanto sia importante cogliere l’attimo. Abbracciare e dire a qualcuno che gli vuoi bene, che lo ami, se non l’hai ancora fatto. E’ una cosa che mi colpisce davvero perché lui ed io abbiamo cominciato insieme”. 

Crediti Foto: Shutterstock.com

Segui OA Plus su Instagram 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

TAG:
Bruce Willis sylvester stallone

ultimo aggiornamento: 15-11-2022


LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. Pierfrancesco Favino è un eroe di guerra nel film ‘Il Comandante’

LA FABBRICA DEI SOGNI di Chiara Sani. Brendan Fraser boicotta i Golden Globes: “Non sono un ipocrita”