Greta Scarano con “Chiamami ancora amore” sbarca in tv su Rai 1: questa sera andranno in onda il primo ed il secondo dei sei episodi.

Dopo l’anteprima su Rai Play dei primi due episodi, viene lanciata oggi, con la prima serata del 3 maggio, e proseguirà nei prossimi due lunedì in prima serata su Rai 1 “Chiamami ancora amore”. La miniserie televisiva è diretta da Gianluca Maria Tavarelli e prodotta da Indigo Film e Rai Fiction.

Un cast d’eccezione per questa fiction: i principali interpreti sono Greta Scarano, Simone Liberati, Claudia Pandolfi, Giorgio Colangeli, Federico Ielapi, Silvia Gallerano, Elisabetta De Vito, Alessandro Tedeschi, Daniela Virgilio, Paola Sambo, Alessandro Riceci, Alessandro Procoli, Liliana Fiorelli, Flavio Domenici, Cristina Pellegrino, Lorenzo Gioielli ed Agnese Nano.

IL PERSONAGGIO IN “CHIAMAMI ANCORA AMORE”

Greta Scarano interpreta Anna Santi, moglie di Enrico, interpretato da Simone Liberati. La coppia ha un figlio, ma attraversa una profonda crisi conflittuale.

LE DICHIARAZIONI DI GRETA SCARANO SULLA SERIE

A superguidatv.it l’attrice romana, ha presentato così questa miniserie: “Anna è molto distante da me, ha rinunciato a fare quello che voleva nella vita per laurearsi prima, per prendersi cura del figlio, cosa a cui io sono stata attenta, per mettere al primo posto la mia realizzazione professionale, quindi la mia felicità personale. Anna mi ha lasciato l’importanza di stare in coppia scendendo un pochino a compromessi, ma senza distruggere i propri sogni. Non l’avevo mai provato prima di Anna, ma può essere davvero un fardello troppo grande da sopportare“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Greta (@gretascarano)

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Iscriviti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Fedez ancora al centro delle polemiche: una sua vecchia canzone è accusata di omofobia, ma il testo dice “Tutto il contrario”

Luca Trapanese, il padre single e gay della piccola Alba racconta la sua storia a Matteo Salvini: “Siamo una famiglia”