Le imprese hanno chiesto un tempo maggiore, almeno fino a dicembre, ma il governo si è limitato ad ipotizzare lo spostamento della data dal 31 luglio alla fine di settembre

Potrebbe essere prorogato fino a settembre prossimo il regime semplificato di smart working scattato per numerose aziende italiane a causa della pandemia da Coronavirus. La possibilità allo studio del governo è emersa nel corso del tavolo di confronto tra il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, Cgil Cisl Uil e Ugl e le associazioni datoriali. “Il lavoro agile ha assunto una valenza sociale che impatta sulla vita delle città”, ha spiegato durante la riunione Orlando, secondo quanto riporta l’Adnkronos.

Le imprese avrebbero chiesto un tempo maggiore, almeno fino a dicembre, ma il governo si è limitato ad ipotizzare lo spostamento della data dal 31 luglio alla fine di settembre. Per il futuro, invece, la strada tracciata dall’esecutivo prevederebbe la possibilità che il lavoro agile possa proseguire sulla base di “accordo quadro volontario” fra le parti sociali, magari con il supporto di incentivi fiscali e altro.

 

Segui OA PLUS su INSTAGRAM

Metti “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Shutterstock

 

TAG:
Andrea Orlando ministro del Lavoro smart working

ultimo aggiornamento: 28-04-2021


Parigi, arrestati 7 ex Brigate Rosse, altri 3 sono riusciti a fuggire e sono ricercati

Studente morto in Dad, la procura apre un’inchiesta