Il Comitato tecnico scientifico (Cts) ha dato parere positivo alla riapertura delle scuole superiori il 7 gennaio prossimo. La decisione è stata presa al termine di una riunione del Comitato anche in considerazione delle ultime valutazioni dell’Unione europea secondo cui gli istituti scolastici non costituiscono un luogo pericoloso per il contagio.

I piani organizzativi di alcune regioni e città sono già stati stilati per il rientro delle secondarie di secondo grado il prossimo 7 gennaio. Il ministero ha precisato, attraverso una nota, che anche coloro che si erano organizzati per la quota prevista inizialmente del 75% dovranno adattare le misure alla nuova percentuale del 50% stabilita dall’ordinanza del ministro della Salute del 24 dicembre. La percentuale del 50% rappresenta un elemento fisso: la ripresa della didattica in presenza non potrà superare tale limite.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse

TAG:
CTS Scuola

ultimo aggiornamento: 31-12-2020


L’Italia torna a tingersi di rosso: Capodanno blindato e restrizioni fino all’Epifania

Cuneo. Parroco celebrerà il funerale dell’anno Covid 2020