Tre coltellate all’addome, segni di violenza sessuale e caviglie fratturate: questi i segni riscontrati sul corpo della ragazza dai sanitari

Orrore  Pompei

Grazia Severino, ragazza 24enne, è stata uccisa a Pompei (NA) dopo essere stata violentata. La giovane, ritrovata nei pressi di un garage, è morta poco dopo essere stata soccorsa dal 118. I sanitari hanno riscontrato tre coltellate all’addome, segni di violenza sessuale e la frattura di entrambe le caviglie. La vittima il 30 aprile avrebbe compiuto 24 anni. Le indagini dei carabinieri di Castellammare di Stabia e di Pompei, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’omicidio e il luogo esatto della brutale aggressione (probabilmente compiuta da una o più persone).

La donna è stata soccorsa nella zona dei box auto di un condominio di via Carlo Alberto. La frattura di entrambe le caviglie, riscontrata dai medici, sarebbe stata causata dalla caduta, appunto, dal quarto piano dello stabile (luogo del ritrovamento).

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

TAG:
Pompei omicidio ragazza uccisa Pompei

ultimo aggiornamento: 29-04-2021


Navalny appare per la prima volta dallo sciopero della fame

Venezia, domani riapre lo storico Caffè Quadri in piazza San Marco