La Camera dei Deputati ha approvato ieri la legge di bilancio per il 2021. La legge di bilancio, chiamata anche manovra economica, è la legge in cui si  presenta come, dove e quando si spenderanno i soldi pubblici e si gestiranno le entrate fiscali.

Con 298 favorevoli, 125 contrari e 8 astenuti la legge ha passato l’approvazione della prima Camera, ed è pronta ad essere votata in Senato o domani o mercoledì. Difficilmente però in senato il testo della legge potrà essere modificato. Si rischia infatti di non riuscire a concludere le votazioni, che spetterebbero nuovamente ai Deputati, per il 31 dicembre, data entro la quale va approvata la manovra.

Persino la Costituzione non scrive ben chiaro che cosa accadrebbe altrimenti, ma parla genericamente all’Articolo 81 di un “esercizio provvisorio del bilancio [che] non può essere concesso se non per legge e per periodi non superiori complessivamente a quattro mesi”.

Il testo così come è stato approvato alla Camera prevede investimenti da un valore complessivo di 40 miliardi di euro. Gli investimenti statali riguardano soprattutto il lavoro: il blocco dei licenziamenti sarà allungato fino a tutto marzo 2021. I lavoratori potranno così usufruire fino al 31 marzo della cassa integrazione ordinaria, mentre fino al 30 giugno si potrà disporre anche di quella in deroga.

Per le partite Iva è  prevista invece una «Indennità straordinaria di continuità reddituale e operativa». Le partite Iva iscritte alla gestione separata dell’INPS, che siano state aperte da almeno quattro anni e che dimostrino di aver avuto un reddito da lavoro autonomo inferiore del 50 per cento rispetto alla media dei tre anni precedenti, comunque non superiore a 8.145 euro potranno richiedere un sostegno finanziario che varia dai 250 agli 800 euro al mese pe sei mesi.

Inoltre, i professionisti e i lavoratori autonomi che abbiano avuto almeno un  terzo delle perdite nell’anno 2020, potranno essere tutelati da  un fondo di un mld di euro per garantire l’anno bianco fiscale:  nel 2021  le partite Iva colpite dalla pandemia potranno risparmiarsi i contributi previdenziali.

Assegni e misure che incentivino l’assunzione diparte delle aziende di giovani e donne, soprattutto al sud, rientrano tra le misure stabilite, così come il superbonus 110% e il bonus mobili.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Foto: Shutterstock

TAG:
bilancio Governo

ultimo aggiornamento: 28-12-2020


Coronavirus, le Regioni delle Alpi al Governo: “Serve data certa per riapertura impianti di sci”

La neve blocca l’arrivo del vaccino anti Covid in Italia: slitta di almeno un giorno la consegna di 470mila dosi