Oggi 7 gennaio e domani 8 gennaio tutta l’Italia torna in zona gialla, ma con una novità: sarà una zona gialla “rafforzata”, come previsto nel nuovo decreto approvato dal consiglio dei ministri martedì, vale a dire con divieto di spostamento tra Regioni, salvo nei soliti casi previsti (lavoro, salute e prima necessità) e fatta salva la deroga agli spostamenti per due persone per andare a trovare amici o familiari.  Ci si potrà tuttavia muovere all’interno della propria Regione, pur nel rispetto del coprifuoco, sempre dalle 22 alle 5. Bar e ristoranti potranno riaprire oggi e domani fino alle ore 18, poi solo asporto fino alle 22 e consegna a casa. Negozi aperti fino alle 20, via libera anche ai centri commerciali.

Domani si conosceranno i dati sui contagi raccolti nel monitoraggio settimanale, in base ai quali il ministro della Salute Roberto Speranza deciderà quali colori attribuire alle Regioni (rosso, arancione e giallo) a partire da lunedì 11 gennaio. Intanto sabato 9 e domenica 10 tutto il Paese tornerà arancione, e si prevede che sia così per tutto gennaio, ogni weekend. Cosa si potrà fare? Vietato muoversi da Regione e da Comune, tranne con le consuete eccezioni anche per centri con meno di 5mila abitanti (in un raggio di 30 chilometri), sempre con autocertificazione. Bar e ristoranti aperti, ma solo per asporto (fino alle 22) e consegna a domicilio. Negozi aperti, centri commerciali chiusi.

Da lunedì 11 fino a venerdì 15 gennaio tutto dipenderà dalla divisione in fasce di colore che deciderà il governo. Saranno in ogni caso vietati gli spostamenti tra regioni, anche gialle. Nelle zone rosse la deroga agli spostamenti per due persone per andare a trovare amici o familiari è limitata al comune e non più alla regione come durante le festività natalizie.

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


USA, sostenitori di Trump irrompono al Congresso. Biden: “Assalto senza precedenti alla nostra democrazia”

Rai 2. La Caserma: inizio e nomi di alcuni concorrenti VIDEO