Lo stabilisce una nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza

Discoteche ancora chiuse fino al 10 febbraio. E ancora mascherine obbligatorie all’aperto in zona bianca, niente concerti o feste outdoor. Sono le nuove regole che scattano a partire da oggi 1 febbraio e che saranno in vigore fino al 10 febbraio compreso, in base alla nuova ordinanza firmata ieri dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Ai fini del contenimento della diffusione del virus Sars-Cov-2, si legge nel documento, fino al 10 febbraio 2022 sono sospese le attività che si svolgono in sale da ballo, discoteche e locali assimilati“.

Le disposizioni dell’ordinanza sono state esaminate dal Consiglio dei ministri.  L’ordinanza precisa che non hanno l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie i bambini di età inferiore ai sei anni; le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter fare uso del dispositivo; i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva. L’uso del dispositivo di protezione delle vie respiratorie, si legge inoltre nell’ordinanza, “integra e non sostituisce le altre misure di protezione dal contagio quali il distanziamento interpersonale e l’igiene costante e accurata delle mani”. Tale ordinanza “produce effetti a partire dal 1 febbraio”.

Nel prossimo Cdm di mercoledì, secondo quanto si apprende da diverse fonti di governo, dovrebbe arrivare un nuovo decreto Covid, con il quale dare copertura normativa all’ordinanza per la proroga di mascherine all’aperto e chiusura delle discoteche e affrontare altre questioni, a partire da quella delle quarantene a scuola. Tra le questioni aperte anche quella della durata del green pass per chi ha fatto anche la terza dose di vaccino.

 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: LaPresse


Agrigento, 60enne abusata da un 25enne, ora ai domiciliari

Festival di Sanremo 2022, Stefano Coletta: “Sì ai cantanti no-vax. Nessuna diversità influenzerà la partecipazione al Festival” VIDEO