E’ stato condannato in Spagna all’ergastolo – che potrà essere sospeso a determinate condizioni: nel suo caso, dopo 30 anni — Norbert Feher, meglio conosciuto come “Igor il Russo”,  per tre omicidi di cui è considerato colpevole, avvenuti nel 2017 in Aragona. E’ stato inoltre condannato per altri due assassinii a 25 anni di carcere per ciascuno.

Feher è tristemente noto anche qui in Italia per i fatti delittuosi avvenuti il 1º aprile 2017 a Budrio, in provincia di Bologna. Qui il criminale di origine serba rapinò e uccise il titolare del bar tabaccheria “Gallo”, Davide Fabbri di 52 anni, sparandogli due colpi di pistola al petto. Si trattava di una pistola semiautomatica che il serbo aveva sottratto qualche giorno prima ad una guardia giurata. A seguito della rapina, Igor Il Russo, così fu ribattezzato il killer, si diede alla macchia, fingendosi ferito, in un’area di quaranta chilometri quadrati nelle paludi del Ferrarese, dove l’8 aprile 2017 uccide la guardia provinciale Valerio Verri e ne ferisce gravemente un’altra. Nonostante l’impiego di squadre speciali da 150 elementi a turno dotate di visori notturni a infrarossi e cani molecolari, il killer non viene catturato. Feher arriva addirittura a sfidare le forze dell’ordine che lo braccano: probabilmente la sua latitanza viene favorita anche dall’aiuto di suoi amici ed ex complici e dalla sua abilità a cambiare identità.

Il 17 maggio viene recapitato al comando centrale dei carabinieri di Ferrara una cartolina in cui Feher comunica di aver lasciato l’Italia e di essere approdato in Spagna. Secondo quanto comunicato alle autorità spagnole, nella fuga dall’Italia alla Spagna, Feher avrebbe attraversato 8 paesi usando 18 diverse identità. Feher venne arrestato dalle autorità spagnole a Mirambel, il 15 dicembre 2017, dopo un incidente stradale durante una fuga. Nonostante la richiesta delle autorità italiane per l’estradizione, le autorità spagnole hanno deciso di processare Feher per i delitti commessi sul loro territorio, e oggi è arrivata la condanna alla massima pena prevista. Igor Il Russo è attualmente detenuto in custodia cautelare in un carcere di massima sicurezza senza possibilità di cauzione. 

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Facebook/EzechieleNorbertoFeher

TAG:
ergastolo Igor Il Russo Killer di Budrio Spagna

ultimo aggiornamento: 29-04-2021


Omotransfobia, La Legge Zan è stata finalmente calendarizzata nonostante i voti contrari di Lega, Alleanza Nazionale e Forza Italia

Coronavirus, atterrato a Fiumicino volo dall’India con a bordo 23 positivi: a breve i risultati degli esami su eventuali varianti