Riprendono le ricerche del cadavere di Peter Neumair nel fiume Adige. L’uomo, 63 anni, era scomparso lo scorso 4 gennaio assieme alla moglie Laura Perselli, 68 anni. Pochi giorni dopo il ritrovamento del cadavere della donna nel fiume Adige, avvenuto il il 6 febbraio scorso, il figlio della coppia, Benno Neumair, ha confessato di aver ucciso entrambi i genitori strangolandoli e di aver gettato i loro corpi nel fiume dal ponte di Vadena.

Il corpo di Peter però non è stato ancora trovato. Le ricerche nel fiume riprenderanno nei prossimi giorni, su ordine della Procura, che ha incaricato un reparto cinofilo della Polizia di Stato, specializzato nelle ricerche in acqua. Il gruppo di ricercatori arriverà da La Spezia non appena le condizioni meteorologiche saranno favorevoli alle ricerche, con una temperatura dell’acqua leggermente superiore a quella attuale. Sono stati numerosi i tentativi di ricerca dei corpi di Peter Neumair e Laura Perselli in questi mesi da parte della Procura, anche utilizzando la simulazione del lancio dei corpi dei due coniugi nel fiume Adige con l’ausilio di manichini, ma finora non vi è traccia del corpo del padre di Benno.

 

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Facebook

TAG:
Benno Neumair Bolzano fiume Adige Laura Perselli Peter Neumair

ultimo aggiornamento: 23-04-2021


Cristiano Malgioglio, la playlist per i 76 anni di un autore dai mille colori

Decreto Covid, ennesima mazzata per i centri commerciali: non potranno ancora aprire nel weekend