La donna aggredita appena è stata liberata dalle mani dell’uomo e’ scappata impaurita; proverbiale l’intervento della campionessa di boxe thailandese Eleonora Rizzo

Venerdì scorso una signora, che a detta dei presenti era sola e malata, è stata aggredita da un uomo presso la stazione di Cerenova (Roma). La donna era stesa, faccia a terra, con un uomo di sopra che le tirava i capelli, quando Eleonora Rizzo è intervenuta dandole la possibilità di rialzarsi e scappare.

Eleonora Rizzo non è una ragazza qualunque, è un’atleta di Muay thai, noto anche come thai boxe, boxe thailandese o pugilato thailandese. L’atleta pochi giorni fa si è fregiata del titolo italiano. Campionessa nello sport e campionessa nella vita, dato che le altre persone presenti, per paura o per indifferenza non sono intervenute per salvare la donna.

Eleonora alla stampa ha dichiarato: “Quando sono andata lì per dividerli, lui con forza mi voleva strattonare, ma io gli ho opposto resistenza: con tutto il clinch e le prese che facciamo in palestra sono abituata. Lui vedendo che non mi poteva picchiare mi ha urlato: ‘Non sei una donna normale‘ e io gli ho risposto che se continuava ero io a picchiarlo. Lui furbo mi ha minacciato dicendomi che era meglio se gli mettevo le mani addosso così visto che c’erano le telecamere poteva denunciarmi. Per fortuna ho mantenuto la lucidità mentale ed ero anche abbastanza sicura di me quindi ho saputo fronteggiarlo senza alzare le mani. A questo punto ha cominciato a braccarmi e mi ha messo una mano sul seno e io gli ho fatto semplicemente quello che facciamo in palestra: gli ho afferrato la testa e gliel’ho portata in basso bloccando. Nel frattempo due persone, che prima di intervenire sono stati un po’ lì a guardare, non so forse increduli, l’hanno scansato, ma lui continuava a braccarmi, ma stava a distanza, non si avvicinava e io ero pronta. Poi sono arrivati dei ragazzi che mi hanno aiutato subito e lo hanno allontanato da me, ma voleva venire a picchiarmi. Il gruppo di persone che si era radunato intorno a noi lo ha fermato, ma è riuscito a scagliarmi un grosso sasso che mi ha ferita”.

Prosegue il suo racconto la ragazza che poi è stata trasportata in ospedale per la ferita causata dal sasso: “Avrei potuto non fare niente e farmi gli affari miei anche perché sarei potuta finire male se avesse avuto un arma invece del sasso. L’ho fatto per una donna che non conosco e non conoscerò mai, perché è scappata, ma sono felice di essere intervenuta”.

La campionessa dopo essere stata medicata, è stata ascoltata dai carabinieri. Tantissimi sono i complimenti giunti ad Eleonora Rizzo e sono in tanti a chiedere per lei un pubblico elogio da parte delle istituzioni.

Segui OA Plus su Instagram

Metti “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse

TAG:
Cerenova donna aggredita Eleonora Rizzo salvata stazione

ultimo aggiornamento: 13-07-2021


Coronavirus, in Francia Macron annuncia l’obbligo del vaccino per medici e sanitari e del “green pass” per entrare in bar e ristoranti e viaggiare

Pavia, mozione di Fratelli d’Italia contro il Ddl Zan in Consiglio Comunale. Persone LGBTI+ e con disabilità in piazza il 13 luglio per protestare contro l’omotransfobia