La povera Sally, pastore tedesco che viveva da 9 anni con la famiglia Baraldi, è stata avvelenata: messa taglia sull’assassino

Anzola dell’Emilia, in provincia di Bologna, è il teatro di questa crudeltà ai danni di una femmina di pastore tedesco, uccisa da uno sconosciuto con del veleno per topi. La cagnolona viveva da 9 anni con la famiglia Berardi, assieme ad un altro cane che ora non mangia più per il dispiacere.

Anche la famiglia è distrutta ed ha messo una taglia di 3000 euro sulla ‘testa’ di chi ha compiuto una tale atrocità. L’altro cane si è salvato solo perché diffidente per sua natura e quindi non accetta cibo dagli sconosciuti. La villetta di via Turrini, trovandosi all’improvviso sprovvista di un cane da guardia, ha convinto la famiglia a prenderne subito un altro.

Ma l’affetto di Sally non si dimentica e tutta la famiglia è rimasta traumatizzata. Come riportato da ‘La Repubblica’, in caso di segnalazioni anonime la cifra verrà devoluta al canile di Anzola dell’Emilia.

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: LaPresse


Reggio Emilia, uccide la ex sgozzandola nel parco e registra la sua voce sul cellulare: “Volevo un suo ricordo”

Violenta la figlia, la filma e invia i video al gruppo segreto di pedofili chiamato “Famiglie da abusi”: orrore a Messina, e altri cinque arresti in tutta Italia