Il governo australiano ha annunciato che sarà alquanto improbabile l’apertura dei confini, ai viaggi internazionali, fino al 2022

Australia “chiusa” fino al 2022

L’istituzione della “bolla di viaggio”, con la Nuova Zelanda, aveva fatto ben sperare. Appariva, infatti, possibile una riapertura entro l’anno. Ma il ministro delle finanze Simon Birmingham ha dichiarato che il Paese “non vedrà i confini spalancati prima del prossimo anno con grande facilità”. Ciò è dovuto alle incertezze sulla vaccinazione e alla paura delle varianti.

La compagnia di bandiera australiana “Qantas” aveva annunciato, lo scorso febbraio, che intendeva riprendere i voli internazionali “da e per” l’Australia dalla fine di ottobre. Tuttavia, dopo l’annuncio del ministro, a tutti coloro che avevano già acquistato i biglietti sono stati offerti rimborsi, cambi data o buoni viaggio.

“Se riaprissimo i confini, il Covid potrebbe portare alla perdita di vite umane, danni economici e perdita di posti di lavoro in tutta l’Australia” ha detto.

Il blocco riguarderà sia chi vorrebbe viaggiare verso la “terra dei canguri”, sia chi vorrebbe uscire dal Continente per concedersi una vacanza all’estero.

Tuttora vige l’obbligo di quarantena (14 giorni), in strutture designate dalle Autorità locali, per il limitato numero di persone a cui viene concesso un visto di viaggio (autorizzato caso per caso). L’isolamento è obbligatorio in tutti i casi (vaccinati o immuni) e viene strettamente monitorato dalla autorità su base quotidiana.

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com

 

TAG:
Coronavirus Australia Covid Australia Viaggi Australia

ultimo aggiornamento: 14-05-2021


Harry d’Inghilterra: “La mia vita come in The Truman Show. Sono andato via per non fare con i miei figli gli errori che mio padre ha fatto con me”

Crociere, stop a Venezia: le navi via da Piazza San Marco