Charlie Hebdo
Crediti Foto: Shutterstock.com

“Pagherete il prezzo” è il messaggio lanciato dai jihadisti. Lo storico collaboratore Pelloux: “Al-Qaeda non vincerà mai, non cederemo alle minacce”

Nuove minacce

Al-Qaeda minaccia nuovamente il settimanale francese “Charlie Hebdo“, reo di aver pubblicato, ancora una volta, le vignette sul Profeta Maometto. Proprio quest’ultime furono all’origine dell’attacco terroristico, del 7 gennaio 2015, durante il quale i fratelli Said e Cherif Kouachi, fecero irruzione nella redazione della “testata satirica” uccidendo 12 persone. Il gruppo fondato da Osama bin Laden e oggi guidato dal suo braccio destro Ayman al-Zawahiri, promette nuove ritorsioni contro il giornale. A riferire la notizia il sito di monitoraggio, dell’attività jihadista online, “Site”. Rita Katz, direttrice della pagina web, precisa che in occasione dell’anniversario dell’11 settembre, “Al-Qaeda Central” ha diffuso la versione inglese del numero 3 del magazine “One Ummah”. La nuova pubblicazione contiene gran parte dello stesso materiale (profili degli attentatori dell’11 settembre, danni agli Stati Uniti, ecc.) e una nuova introduzione su “Charlie Hebdo”.

Nel magazine, inoltre, è scritto: “Charlie Hebdo pagherà il prezzo di nuovo“, riferisce “via Twitter” la direttrice di Site.

Le parole di Patrick Pelloux

“Non cederemo mai alle minacce di Al-Qaeda. Non vincerà, non vincerà mai. Le democrazie saranno sempre piu’ forti del terrore” il messaggio lanciato dal medico e storico collaboratore di “Charlie Hebdo”, Patrick Pelloux. Intervistato dall’ANSA, in seguito alle nuove minacce contro il giornale francese, ha poi dichiarato: “Il fondamentalismo islamico è un fascismo che in Europa non l’avrà mai vinta. Continueremo a dire quello che abbiamo da dire sul diritto e la laicità. E’ cosi e lo sarà per sempre”

Segui OA Plus su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra PAGINA OA PLUS
Clicca qui per iscriverti al nostro GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: Shutterstock.com