Almeno dieci attacchi missilistici sferrati contro la città. L’ultimo attacco russo contro la capitale ucraina risale al 26 giugno scorso

Forti esplosioni, almeno dieci a quanto riportano i media, sono state udite a Kiev questa mattina alle 8.20 ora locale (le 7,20 in Italia). Attacchi missilistici sono stati sferrati dall’esercito russo sulla capitale dell’Ucraina, lasciando dietro di sè una scia di morti e feriti. Sarebbero almeno 5 i morti e 12 i feriti nel raid, secondo il ministero dell’Interno ucraino, tutti civili.

Diversi video postati sui social network in queste ore mostrano grandi colonne di fumo nero e fuoco in diverse zone della città. Infrastrutture critiche sono state colpite nella capitale ucraina, ha reso noto il sindaco, Vitali Klitschko, come riporta Sky News. “Ci sono vittime. Tutti i servizi a terra stanno funzionando”, ha aggiunto. Anche un parco giochi per bambini è stato colpito. Attualmente le strade principali di Kiev sono state chiuse al traffico, i treni su tutte le linee della metropolitana sono stati sospesi. Tutte le stazioni sotterranee della metropolitana di Kiev sono state adibite a rifugi: lo ha riferito la compagnia della metropolitana di Kiev, secondo quanto riporta Suspilne.

 

 

 

Stanno cercando di distruggerci e spazzarci via dalla faccia della terra – ha scritto sui social il presidente ucraino Volodymyr Zelensky -. Distruggi la nostra gente che dorme a casa a Zaporizhzhia. Uccidi le persone che vanno a lavorare a Dnipro e Kiev. L’allarme aereo non si placa in tutta l’Ucraina. Ci sono missili che colpiscono. Purtroppo ci sono morti e feriti. Si prega di non lasciare i rifugi. Prenditi cura di te e dei tuoi cari. Teniamo duro e diventiamo forti”. Questo il messaggio del presidente che circola sui social in queste ore concitate,  accompagnato da un video che mostra le conseguenze dell’attacco a Kiev: auto distrutte, incendi in strada.

Quello che sta accadendo ora a Kiev è nauseante – ha scritto su Twitter la presidente del Parlamento Europeo, Roberta Metsola –. Mostra al mondo, ancora una volta, il regime che abbiamo di fronte: un regime che prende di mira indiscriminatamente. Un regime che fa piovere terrore e morte sui bambini. Questo è criminale. Saranno chiamati a risponderne. L’Ucraina vincerà. L’Europa non distoglierà lo sguardo”. 

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti foto: Twitter

 


Transessuale argentina trovata morta in albergo a Tor San Lorenzo, si indaga per omicidio

Genova, tiene il volume troppo alto, il figlio lo ammazza con un coltello