Il lato oscuro e doloroso del rapporto a due

di Alessandra Bisanti

La dipendenza è una condizione di assoggettamento psicologico ricorrente della mente. Il meccanismo alla base del disturbo è la ricerca costante di sollievo attraverso l’uso di sostanze, l’assunzione di comportamenti e la frequentazione di partner ed amici che suscitano sensazioni di euforia e benessere.

L’individuo perde quasi il controllo sul comportamento e l’oggetto delle attenzioni pervade pensieri ed interessi in maniera intensa, ossessiva e continua. Recentemente, la psicoterapia si è occupata con maggior frequenza di nuove forme di dipendenza, quali quelle da tecnologia, dal sesso, dal gioco d’azzardo, da shopping compulsivo e di quella affettiva.

Quest’ultimo tipo di sofferenza investe le relazioni affettive, in cui l’amore si trasforma in ossessione che domina l’individuo che lo nutre, causandogli dolore estremo. La dimensione di insicurezza legata ai sentimenti sembra esserre sempre più diffusa nel mondo contemporaneo.

Nella fase iniziale del rapporto è normale sperimentare un’attrazione insana e fusionale per il partner, ma questo desiderio spasmodico dovrebbe affievolirsi con lo stabilizzarsi della relazione di coppia. Nella condizione patologica, invece, il graduale passaggio verso l’autonomia dall’altro non avviene in maniera fluida e spontanea, ma rappresenta un percorso costellato da resistenze e difficoltà perché la relazione viene vissuta come condizione umana, indispensabile e funzionale alla propria sopravvivenza.

L’atteggiamento del partner dipendente è orientato al soddisfacimento di tutti i bisogni dell’altro con la finalità di compiacerlo ed evitare ad ogni costo la rottura della relazione. Il malessere provato al solo pensiero di perdere l’altro causa stati emotivi di ansia e diffusione d’identità che derivano da condizioni di fragilità interiore, scarsa autostima e da un profondo senso di inadeguatezza.

Alessandra Bisanti, Psicologa, Psicoterapeuta cognitivo-comportamentale

Clicca qui per mettere “Mi piace” a HIT NON HIT – Blog & Press

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su TWITTER

Clicca qui per seguire UGO STOMEO su INSTAGRAM

Clicca qui per seguire OA PLUS su INSTAGRAM

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla PAGINA OA PLUS

Clicca qui per iscriverti al GRUPPO OA PLUS

Crediti Foto: SHUTTERSTOCK


Mei, Rubrica. MUSICA IN GIALLO. Roberta Giallo e Federico Rampini in teatro insieme con “Morirete cinesi”, uno spettacolo sull’Oriente

Rubrica. FLASHLIGHT. Cova Santa: il club ad Ibiza riparte da qui.